Il letto matrimoniale giusto: la proposta di Flou
Flou, un marchio Made in Italy che opera dal 1978, non si propone solo di vendere letti ma vuole creare una “cultura del dormire”.
Flou, un marchio Made in Italy che opera dal 1978, non si propone solo di vendere letti ma vuole creare una “cultura del dormire”. A dimostrazione di  questo è famosa la frase del suo fondatore Rosario Messina che dice: “Il letto è il luogo dove nasce il futuro, dove c’è la vita di coppia, dove si crea la famiglia, dove si riflette a cosa si farà domani. Lo penso oggi come lo pensavo quando ho creato la Flou”.

A questo proposito Flou realizza letti che uniscono sia comfort che qualità e che sono diventati dei prodotti molto apprezzati nel panorama internazionale.

Una delle opere simbolo di questo marchio è il letto Nathalie, disegnato nel 1978 da Vico Magistretti ed entrato subito nell’Olimpo del Made in Italy. Può essere considerato il precursore dei letti tessili e rimane tutt’oggi una soluzione molto interessante. L’elemento che lo contraddistingue è la testata imbottita e sfoderabile adornata con dei fiocchetti. Oltre a questo modello però ce ne sono anche molti altri in grado di soddisfare tutti i gusti, da quello in tessuto a quello in pelle, dalle forme classiche a quelle moderne. L’azienda inoltre realizza svariati complementi come cuscini, materassi e tessuti.

Passiamo adesso a descrivere più nel dettaglio alcuni di questi prodotti.

TADAO

Tadao è un letto d’ispirazione orientale, essenziale e raffinato. La base d’appoggio del materasso è costituita da doghe portanti che salgono fino alla testata.

NATHALIE

Come già accennato, è il capostipite dei letti tessili. La testata è imbottita e rivestita, come la base, in tessuto, in pelle o Ecopelle, completamente sfoderabili.

KOI

Un letto dalle linee sobrie ed eleganti, che richiama l’idea di un lusso di cui non si vuole dare particolare sfoggio.